Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.

La Faccia di porco

Tra le tante tradizioni che ci impone la goliardia che ormai ci contraddistingue, i Dark hanno inventato, ormai diversi anni fa, quella della Faccia di porco.

Il trofeo consta di una faccia di maiale di legno intagliato e viene assegnato ad ogni gara a cui partecipano almeno 3 arcieri della compagnia: vuole la regola che il partecipante che consegua il punteggio più basso la porti in faretra ad ogni appuntamento, pubblico e non, fino a che un compagno non arrivi, alla gara successiva, a gareggiare raccogliendo meno punti di tutti.

Dall'esterno potrebbe sembrare una punizione agonistica molto dura: un'umiliazione che si aggiunge alla sconfitta. Invece per i Dark, che sono animali molto strani, questa tradizione ha il compito di ricordarci di non prenderci troppo sul serio quando perdiamo.

Anzi! La tradizione ha fatto il suo dovere con tanta forza che spesso si assiste ad una vera e propria gara al contrario, tra i meno dotati, per conseguire almeno il trofeo della Faccia di porco. Non faccia strano perciò, ai novizi della compagnia, assistere ad affermazioni tipo "Mi hai soffiato la Faccia di porco ma non la terrai per molto...!"