Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.

"Io sono uno dei Dark..."

 

La Compagnia degli Arcieri della Notte è conosciuta nella  FIARC con la sigla 08DARK dove le prime due cifre numeriche indicano la regione (08 sta per Emilia Romagna) e le restanti quattro lettere indicano il nome della compagnia (DARK, oscurtà, è la caratteristica principale della notte). A noi piace questo nome e per questo motivo, all’interno della compagnia è diventata prassi abituale chiamarsi e presentarsi agli altri semplicemente come DARK. Spesso anche arcieri di altre compagnie ci chiamano DARK, e a noi non dispiace.

Vedetela così, DARK è un po’ il Nick Name della compagnia degli Arcieri della Notte, ma sorprendentemente racchiude un vasto insieme di significati e sfumature che ci accomunano:

 

 

Sono uno dei DARK perché amo tendere la corda del mio arco.

 

Sono uno dei DARK perché scoccare una freccia e vederla volare mi fa sognare.

 

Sono uno dei DARK perché non ho bisogno di mirare,
so che la freccia andrà da sola nel bersaglio che ho scelto.

 

Sono uno dei DARK perché non è una tragedia
se poi la freccia nel bersaglio che avevo scelto non ci va.

 

Sono uno dei DARK perché prendo il bersaglio quando il mio corpo e la mia mente
sono un tutt’uno in armonia con il mio arco.

 

Sono uno dei DARK perché il mio arco è di legno, semplice ed essenziale.

 

Sono uno dei DARK perché amo la natura e mi piace andare su e giù nei boschi.

 

Sono uno dei DARK perché quando scocco una freccia lo faccio
come i milioni di arcieri che mi hanno preceduto nelle epoche passate.

 

Sono uno dei DARK perché l’importante non è vincere, ne partecipare.
L’importante è divertirsi.

 

Sono uno dei DARK perché è bello immaginare, e poi realizzare,
marchingegni, pendoli e bersagli per poi giocarci tutti insieme.

 

Sono uno dei DARK perché sono un istrione ed ho un’innata propensione a stare in compagnia,
conoscere nuovi amici e fare festa.

 

Sono uno dei DARK perché ogni tanto staccare dalla vita moderna mi fa tornare alla mia vera essenza.

 

Sono uno dei DARK perché se alla gara il premio in palio è vino o prosciutto o grappa,
vince tutta la compagnia.

 

Sono uno dei DARK perché se faccio ultimo, festeggio lo stesso portando io il vino.

Sono uno dei DARK perché mi rilassa impennare le mie frecce.

 

Sono uno dei DARK perché ho mille idee e progetti anche se so già di non poterli realizzare tutti.

 

Sono uno dei DARK perché se non riesco da solo a trovare una soluzione c’è un altro DARK che mi aiuterà.

 

Sono uno dei DARK perché tirare frecce in un bosco in piena notte è una “figata pazzesca”.

 

Sono uno dei DARK perché prima di tendere il mio arco sono certo che sia tutto in sicurezza.

 

Sono uno dei DARK perché mi sono fatto da solo la faretra,
le frecce, il parabraccio e forse anche il guantino e la corda.

 

Sono uno dei DARK perché so che posso stare bene con gli altri DARK
anche quando non si parla di arcieria.


Alfredo Marfisi